Dialogo nella Bibbia

Oggi si parla molto di dialogo. Ma cosa ci dice la Bibbia a riguardo di questa parola. Il termine è di origine greca e la parola diàlogos è del tutto assente. Esiste invece il verbo, dialégomai, che compare tredici volte con diverso valore… Gesù usa abitualmente la forma dell’asserzione autoritativa: “in verità (amen) vi dico” (rafforzata nel quarto Vangelo: “In verità, in verità vi dico”). Nella Bibbia non si parla di dialogo, ma le due parole che consentono il dialogo sono ascoltare e parlare. Vediamo in quali versetti della Bibbia vengono usate e quale significato viene loro attribuito.

La parola ASCOLTARE
Questa espressione appare in 40 versetti:

Genesi 18:10
E l’altro: «Tornerò certamente da te fra un anno; allora Sara, tua moglie, avrà un figlio». Sara intanto stava ad ascoltare all’ingresso della tenda, che era dietro di lui.

Genesi 27:5
Rebecca stava ad ascoltare mentre Isacco parlava a suo figlio Esaù. Ed Esaù se ne andò nei campi per cacciare della selvaggina e portarla a suo padre.

Deuteronomio 23:5
Ma il SIGNORE, il tuo Dio, non volle ascoltare Balaam; e il SIGNORE, il tuo Dio, mutò per te la maledizione in benedizione, perché il SIGNORE, il tuo Dio, ti ama.

Giudici 5:16
Perché sei rimasto fra gli ovili
ad ascoltare il flauto dei pastori?
Presso i ruscelli di Ruben,
le decisioni furono coraggiose!

1Samuele 26:19
Ora dunque, si degni il re, mio signore, di ascoltare le parole del suo servo. Se è il SIGNORE colui che ti spinge contro di me, accetti egli un’oblazione! Ma se sono gli uomini, siano maledetti davanti al SIGNORE, poiché mi hanno oggi scacciato per separarmi dall’eredità del SIGNORE, dicendomi: “Va’ a servire dèi stranieri!”

1Re 20:8
Tutti gli anziani e tutto il popolo gli dissero: «Non lo ascoltare e non dargli retta!»

Neemia 1:6
Siano i tuoi orecchi attenti, i tuoi occhi aperti per ascoltare la preghiera che il tuo servo ti rivolge adesso, giorno e notte, per i figli d’Israele, tuoi servi, confessando i peccati dei figli d’Israele: perché abbiamo peccato contro di te; abbiamo peccato io e la casa di mio padre.

Salmi 102:20
Per ascoltare i gemiti dei prigionieri,
per liberare i condannati a morte.

Proverbi 1:23
Volgetevi ad ascoltare la mia correzione;
ecco, io farò sgorgare su di voi il mio Spirito,
vi farò conoscere le mie parole.

Proverbi 1:24
Poiché, quand’ho chiamato avete rifiutato d’ascoltare,
quand’ho steso la mano nessuno vi ha badato,

Proverbi 5:13
Come ho fatto a non ascoltare la voce di chi m’insegnava,
e a non porgere l’orecchio a chi m’istruiva?

Proverbi 19:27
Cessa, figlio mio, d’ascoltare l’istruzione,
se ti vuoi allontanare dalle parole della scienza.

Ecclesiaste 4:13
Meglio un ragazzo povero e saggio che un re vecchio e stolto che non sa più ascoltare i consigli.

Ecclesiaste 5:1
Il pericolo della lingua

(1S 15:22; Gr 7:21-23) De 23:21-23

Bada ai tuoi passi quando vai alla casa di Dio e avvicìnati per ascoltare, anziché per offrire il sacrificio degli stolti, i quali non sanno neppure che fanno male.

Isaia 28:12
Egli aveva detto loro: «Ecco il riposo:
lasciar riposare lo stanco;
questo è il refrigerio!»
Ma quelli non hanno voluto ascoltare.

Isaia 30:9
Poiché questo è un popolo ribelle,
sono figli bugiardi,
figli che non vogliono ascoltare la legge del SIGNORE,

Isaia 34:1
Profezia contro Edom
Is 63:1-6; Gr 49:7-22; Ez 25:12-14; Ad 1, ecc.
Accostatevi, nazioni, per ascoltare!
Voi, popoli, state attenti!
Ascolti la terra con ciò che la riempie,
il mondo con tutto ciò che produce!

Isaia 58:4
Ecco, voi digiunate per litigare, per fare discussioni,
e colpite con pugno malvagio;
oggi, voi non digiunate
in modo da far ascoltare la vostra voce in alto.

Geremia 11:10
Sono tornati alle iniquità dei loro padri antichi,
i quali rifiutarono di ascoltare le mie parole;
sono andati anch’essi dietro ad altri dèi, per servirli;
la casa d’Israele e la casa di Giuda hanno rotto il patto
che io avevo fatto con i loro padri.

Geremia 13:10
di questo popolo malvagio che rifiuta di ascoltare le mie parole,
che cammina seguendo la caparbietà del suo cuore,
e va dietro ad altri dèi
per servirli e per prostrarsi davanti a loro;
esso diventerà come questa cintura,
che non è più buona a nulla.

Geremia 17:23
Essi, però, non diedero ascolto, non prestarono orecchio,
ma irrigidirono il collo
per non ascoltare, e per non ricevere istruzione.

Geremia 25:4
Il SIGNORE vi ha pure mandato tutti i suoi servitori, i profeti; ve li ha mandati continuamente, fin dal mattino, ma voi non avete ubbidito, né avete prestato l’orecchio per ascoltare.

Ezechiele 3:7
ma la casa d’Israele non ti vorrà ascoltare, perché non vogliono ascoltare me; poiché tutta la casa d’Israele ha la fronte dura e il cuore ostinato.

Ezechiele 3:27
Ma quando io ti parlerò, ti aprirò la bocca, e tu dirai loro: “Così parla il Signore, DIO”. Chi ascolta, ascolti; chi non vuole ascoltare, non ascolti; poiché sono una casa ribelle.

Ezechiele 33:30
Gr 42:19-22; Mt 7:24-27
Quanto a te, figlio d’uomo, i figli del tuo popolo discorrono di te presso le mura e sulle porte delle case; parlano l’uno con l’altro e ognuno con il suo fratello, e dicono: “Venite, prego, ad ascoltare la parola che proviene dal SIGNORE!”

Amos 8:11
Sl 74:9; Pr 1:24-32; Os 3:4
Ecco, vengono i giorni», dice il Signore, DIO,
«in cui io manderò la fame nel paese,
non fame di pane o sete d’acqua,
ma la fame e la sete di ascoltare la parola del SIGNORE.

Zaccaria 7:12
Resero il loro cuore duro come il diamante, per non ascoltare la legge e le parole che il SIGNORE degli eserciti rivolgeva loro per mezzo del suo Spirito, per mezzo dei profeti del passato; perciò ci fu grande indignazione da parte del SIGNORE degli eserciti.

Matteo 18:17
Se rifiuta d’ascoltarli, dillo alla chiesa; e, se rifiuta d’ascoltare anche la chiesa, sia per te come il pagano e il pubblicano.

Atti 2:42
Ed erano perseveranti nell’ascoltare l’insegnamento degli apostoli e nella comunione fraterna, nel rompere il pane e nelle preghiere.

Atti 10:22
Essi risposero: «Il centurione Cornelio, uomo giusto e timorato di Dio, del quale rende buona testimonianza tutto il popolo dei Giudei, è stato divinamente avvertito da un santo angelo, di farti chiamare in casa sua e di ascoltare quello che avrai da dirgli».

Atti 10:33
Perciò, subito mandai a chiamarti, e tu hai fatto bene a venire; or dunque siamo tutti qui presenti davanti a Dio, per ascoltare tutto ciò che ti è stato comandato dal Signore».

Atti 13:7
il quale era con il proconsole Sergio Paolo, uomo intelligente. Questi, chiamati a sé Barnaba e Saulo, chiese di ascoltare la Parola di Dio.

Atti 15:12
Tutta l’assemblea tacque e stava ad ascoltare Barnaba e Paolo, che raccontavano quali segni e prodigi Dio aveva fatti per mezzo di loro tra i pagani.

Atti 16:14
Una donna della città di Tiatiri, commerciante di porpora, di nome Lidia, che temeva Dio, ci stava ad ascoltare. Il Signore le aprì il cuore, per renderla attenta alle cose dette da Paolo.

Atti 17:21
Or tutti gli Ateniesi e i residenti stranieri non passavano il loro tempo in altro modo che a dire o ad ascoltare novità.

Atti 22:14
Egli soggiunse: “Il Dio dei nostri padri ti ha destinato a conoscere la sua volontà, a vedere il Giusto e ad ascoltare una parola dalla sua bocca.

Atti 24:4
Ora, per non trattenerti troppo a lungo, ti prego di ascoltare brevemente, secondo la tua benevolenza.

Atti 25:22
Agrippa disse a Festo: «Vorrei anch’io ascoltare quest’uomo». Ed egli rispose: «Domani lo ascolterai».

Ebrei 12:25
Badate di non rifiutarvi d’ascoltare colui che parla; perché se non scamparono quelli, quando rifiutarono d’ascoltare colui che promulgava oracoli sulla terra, molto meno scamperemo noi, se voltiamo le spalle a colui che parla dal cielo;

Giacomo 1:19
Sappiate questo, fratelli miei carissimi: che ogni uomo sia pronto ad ascoltare, lento a parlare, lento all’ira;

E La parola PARLARE
Questa espressione appare in 171 versetti:

Genesi 17:22
Quando ebbe finito di parlare con lui, Dio lasciò Abraamo, levandosi in alto.

Genesi 18:27
Abramo riprese e disse: «Ecco, prendo l’ardire di parlare al Signore, benché io non sia che polvere e cenere.

Genesi 18:31

Abramo disse: «Ecco, prendo l’ardire di parlare al Signore. Forse, se ne troveranno venti». E il SIGNORE: «Non la distruggerò per amore di venti».

Genesi 18:33
Quando il SIGNORE ebbe finito di parlare ad Abramo, se ne andò. E Abramo ritornò alla sua abitazione.

Genesi 21:26
Abimelec disse: «Io non so chi abbia fatto questo; tu stesso non me l’hai fatto sapere e io non ne ho sentito parlare che oggi».

Genesi 24:15
Non aveva ancora finito di parlare, quand’ecco uscire, con la sua brocca sulla spalla, Rebecca, figlia di Betuel figlio di Milca, moglie di Naor fratello d’Abramo.

Genesi 24:45
E, prima che avessi finito di parlare in cuor mio, ecco uscire Rebecca con la sua brocca sulla spalla, scendere alla sorgente e attingere l’acqua. Allora io le ho detto:

Genesi 31:24
Ma Dio venne da Labano l’Arameo, di notte, in un sogno, e gli disse: «Guàrdati dal parlare a Giacobbe, né in bene né in male».

Genesi 31:29
Ora è in mio potere di farvi del male, ma il Dio di vostro padre mi parlò la notte scorsa, dicendo: “Guàrdati dal parlare a Giacobbe, né in bene né in male”.

Genesi 45:15
Baciò pure tutti i suoi fratelli, piangendo. Dopo questo, i suoi fratelli si misero a parlare con lui.

Esodo 6:12
Ma Mosè parlò in presenza del SIGNORE, dicendo: «Ecco, i figli d’Israele non mi hanno dato ascolto; come vorrà darmi ascolto il faraone, dato che io non so parlare?»

Esodo 6:30
Mosè rispose, in presenza del SIGNORE: «Ecco, io non so parlare; come vorrà darmi ascolto il faraone?»

Esodo 29:42
Sarà l’olocausto quotidiano offerto dai vostri discendenti, all’ingresso della tenda di convegno, davanti al SIGNORE, dove io vi incontrerò per parlare con te.

Esodo 31:18
Quando il SIGNORE ebbe finito di parlare con Mosè sul monte Sinai, gli diede le due tavole della testimonianza, tavole di pietra, scritte con il dito di Dio.

Esodo 34:33
Quando Mosè ebbe finito di parlare con loro, si mise un velo sulla faccia.

Esodo 34:34
Ma quando Mosè entrava alla presenza del SIGNORE per parlare con lui, si toglieva il velo, finché non tornava fuori; poi tornava fuori e diceva ai figli d’Israele quello che gli era stato comandato.

Esodo 34:35
I figli d’Israele, guardando la faccia di Mosè, vedevano la sua pelle tutta raggiante; Mosè si rimetteva il velo sulla faccia, finché non entrava a parlare con il SIGNORE.

Numeri 7:89
E quando Mosè entrava nella tenda di convegno per parlare con il SIGNORE, udiva la voce che gli parlava dall’alto del propiziatorio che è sull’arca della testimonianza fra i due cherubini; e il SIGNORE gli parlava.

Numeri 12:8
Con lui io parlo a tu per tu, con chiarezza, e non per via di enigmi; egli vede la sembianza del SIGNORE. Perché dunque non avete temuto di parlare contro il mio servo, contro Mosè?»

Numeri 32:2
I figli di Gad e i figli di Ruben vennero a parlare a Mosè, al sacerdote Eleazar e ai prìncipi della comunità, e dissero:

Nu 27:1-11Gs 17:3-4
I capi famiglia dei figli di Galaad, figlio di Machir, figlio di Manasse, della famiglia di Giuseppe, si fecero avanti a parlare in presenza di Mosè e dei capi, i primi delle famiglie degli Israeliti,

Deuteronomio 4:6
Le osserverete dunque e le metterete in pratica, perché quella sarà la vostra sapienza e la vostra intelligenza agli occhi dei popoli, i quali, udendo parlare di tutte queste leggi, diranno: «Questa grande nazione è il solo popolo savio e intelligente!»

Deuteronomio 5:26
Poiché qual è il mortale, chiunque egli sia, che abbia udito come noi la voce del Dio vivente parlare dal fuoco e sia rimasto vivo?

Deuteronomio 20:9
Quando i responsabili avranno finito di parlare al popolo, si nomineranno degli ufficiali alla testa del popolo.

Giosuè 9:9
Quelli gli risposero: «I tuoi servi vengono da un paese molto lontano, attratti dalla fama del SIGNORE tuo Dio; poiché abbiamo sentito parlare di lui, di tutto quello che ha fatto in Egitto

Giudici 15:17
Quando ebbe finito di parlare, gettò via la mascella e chiamò quel luogo Ramat-Lechi.

Giudici 19:3
Suo marito si mosse e andò da lei per parlare al suo cuore e ricondurla con sé. Egli aveva preso con sé il suo servo e due asini. Lei lo condusse in casa di suo padre; e come il padre della giovane lo vide, gli si fece incontro festosamente.

Giudici 21:13
Tutta la comunità inviò dei messaggeri per parlare ai figli di Beniamino che erano al masso di Rimmon per annunciare loro la pace.

1Samuele 1:16
Non prendere la tua serva per una donna da nulla; perché l’eccesso del mio dolore e della mia tristezza mi ha fatto parlare fino ad ora».

1Samuele 2:23
Disse loro: «Perché fate queste cose? Poiché odo tutto il popolo parlare delle vostre azioni malvagie.

1Samuele 17:28
Eliab, suo fratello maggiore, avendo udito Davide parlare a quella gente, si accese d’ira contro di lui e disse: «Perché sei sceso qua? A chi hai lasciato quelle poche pecore nel deserto? Io conosco il tuo orgoglio e la malignità del tuo cuore; tu sei sceso qua per vedere la battaglia».

1Samuele 18:1
Amicizia di Gionatan per Davide
(1S 19:1-7; 20; 23:16-182S 1:26Pr 18:24
Appena Davide ebbe finito di parlare con Saul, Gionatan si sentì nell’animo legato a Davide, e Gionatan l’amò come l’anima sua.

1Samuele 25:17
Ora dunque rifletti e vedi quel che tu debba fare; poiché un guaio certamente avverrà al nostro padrone e a tutta la sua casa; ed egli è un uomo così malvagio, che non gli si può parlare».

1Samuele 27:11
Davide non lasciava in vita né uomo né donna da portare a Gat, poiché diceva: «Potrebbero parlare contro di noi e dire: “Così ha fatto Davide”». Questo fu il suo modo d’agire tutto il tempo che abitò nel paese dei Filistei.

2Samuele 3:27
Quando Abner fu tornato a Ebron, Ioab lo trasse in disparte nello spazio fra le due porte, come volendogli parlare in segreto, e lì lo colpì al ventre e lo uccise; fece questo per vendicare il sangue di suo fratello Asael.

2Samuele 13:36
Appena finì di parlare, ecco giungere i figli del re, i quali alzarono la voce e piansero; anche il re e tutti i suoi servitori versarono abbondanti lacrime.

2Samuele 14:4
La donna di Tecoa andò dunque a parlare al re, si gettò con la faccia a terra, si prostrò e disse: «O re, aiutami!»

2Samuele 14:15
Ora, se io sono venuta a parlare così al re mio signore, è perché il popolo mi ha fatto paura e la tua serva ha detto: “Voglio parlare al re; forse il re farà quello che gli dirà la sua serva;

2Samuele 19:43
Gli uomini d’Israele risposero agli uomini di Giuda: «Il re appartiene a noi dieci volte più che a voi e quindi Davide è più nostro che vostro; perché dunque ci avete disprezzati? Non siamo stati noi i primi a proporre di fare tornare il nostro re?» Ma il parlare degli uomini di Giuda fu più violento di quello degli uomini d’Israele.

2Samuele 20:16
Allora una donna di buon senso gridò dalla città: «Udite, udite! Vi prego; dite a Ioab di avvicinarsi perché gli voglio parlare!»

2Samuele 22:45
I figli degli stranieri mi hanno reso omaggio,
al solo udire parlare di me, mi hanno ubbidito.

1Re 3:28
Tutto Israele udì parlare del giudizio che il re aveva pronunciato, ed ebbero rispetto per il re perché vedevano che la sapienza di Dio era in lui per amministrare la giustizia.

1Re 4:34
Da tutti i popoli veniva gente per udire la saggezza di Salomone, da parte di tutti i re della terra che avevano sentito parlare della sua saggezza.

1Re 8:42
perché si udrà parlare del tuo gran nome, della tua mano potente e del tuo braccio disteso, quando verrà a pregarti in questa casa,

1Re 12:3
e lo mandarono a chiamare. Allora Geroboamo e tutta l’assemblea d’Israele vennero a parlare a Roboamo, e gli dissero:

1Re 22:24
Allora Sedechia, figlio di Chenaana, si accostò, diede uno schiaffo a Micaia, e disse: «Per dove è passato lo Spirito del SIGNORE, quand’è uscito da me per parlare a te?»

2Re 21:12
così dice il SIGNORE, Dio d’Israele: Io faccio venire su Gerusalemme e su Giuda tali sciagure, che chiunque ne udrà parlare rimarrà stordito.

2Cronache 10:3

Lo mandarono a chiamare, e Geroboamo con tutto Israele vennero a parlare a Roboamo, e gli dissero:

2Cronache 18:23

Allora Sedechia, figlio di Chenaana, si accostò, diede uno schiaffo a Micaia, e disse: «Per dove è passato lo Spirito del SIGNORE quand’è uscito da me per parlare a te?»

Neemia 13:24

La metà dei loro figli parlava l’asdodeo, ma non sapeva parlare la lingua dei Giudei; conosceva soltanto la lingua di questo o quest’altro popolo.

Ester 1:22

Così mandò lettere a tutte le provincie del regno, a ogni provincia secondo il suo modo di scrivere e a ogni popolo secondo la sua lingua, perché ogni uomo fosse padrone in casa sua e potesse parlare secondo il modo di esprimersi del suo popolo.

Giobbe 3:2

E cominciò a parlare così:

Giobbe 10:1

Giobbe crede di essere colpito da Dio senza motivo

Gb 23 (Is 50:10La 3:31-33)

«Io provo disgusto della mia vita;

voglio dare libero sfogo al mio lamento,

voglio parlare nell’amarezza dell’anima mia!

Giobbe 11:5

Ma, oh se Dio volesse parlare

e aprir la bocca per risponderti

Giobbe 13:3

Ma io vorrei parlare con l’Onnipotente,

ci terrei a ragionare con Dio;

Giobbe 13:13

Gb 23; 9:32-35

Tacete, lasciatemi stare; voglio parlare io,

succeda quel che succeda!

Giobbe 16:4

Anch’io potrei parlare come voi,

se voi foste al posto mio;

potrei mettere insieme delle parole contro di voi

e su di voi scrollare il capo;

Giobbe 16:6

Giobbe si lamenta della sua sorte

(La 3:1-20Gb 19:6-12)(Gb 23:1-17; 32:8-14)

«Se parlo, il mio dolore non ne sarà lenito;

se cesso di parlare, che sollievo ne avrò?

Giobbe 29:9

i notabili cessavano di parlare

e si mettevano la mano sulla bocca;

Giobbe 32:5

Eliu aveva aspettato a parlare a Giobbe; ma quando vide che dalla bocca di quei tre uomini non usciva più risposta,

si accese d’ira.

Giobbe 34:1

Eliu proclama la sovranità della giustizia divina

(Gb 27:2; 16:12-17)

Eliu riprese a parlare e disse:

Giobbe 37:20

Gli si annuncerà forse che io voglio parlare?

Ma chi mai può desiderare di essere inghiottito?

Giobbe 42:5

Il mio orecchio aveva sentito parlare di te

ma ora l’occhio mio ti ha visto.

Salmi 18:44

Al solo udir parlare di me,

mi hanno ubbidito;

i figli degli stranieri mi hanno reso omaggio.

Salmi 77:4

Tu tieni desti gli occhi miei,

sono turbato e non posso parlare

Proverbi 17:7

Un parlare solenne non si addice all’uomo da nulla;

quanto meno si addicono a un principe labbra bugiarde!

Proverbi 21:28

Il testimone bugiardo perirà,

ma l’uomo che ascolta potrà sempre parlare.

Proverbi 29:20

Hai mai visto un uomo precipitoso nel parlare?

C’è più da sperare da uno stolto che da lui.

Ecclesiaste 3:7

un tempo per strappare e un tempo per cucire, un tempo per tacere e un tempo per parlare;

Ecclesiaste 5:2

Non essere precipitoso nel parlare e il tuo cuore non si affretti a proferir parola davanti a Dio; perché Dio è in cielo e tu sei sulla terra; le tue parole siano dunque poche;

Isaia 33:15

Colui che cammina per le vie della giustizia,

e parla rettamente;

colui che disprezza i guadagni estorti,

che scuote le mani per non accettare regali,

che si tura gli orecchi per non udir parlare di sangue

e chiude gli occhi per non vedere il male.

Isaia 48:7

Esse vengono create ora, non risalgono ai tempi antichi;

prima di oggi, non ne avevi udito parlare,

perché tu non abbia a dire: “Ecco, io le sapevo”.

Isaia 58:9

Allora chiamerai e il SIGNORE ti risponderà;

griderai, ed egli dirà: “Eccomi!”

Se tu togli di mezzo a te il giogo,

il dito accusatore e il parlare con menzogna;

Isaia 60:18

Non si udrà più parlare di violenza nel tuo paese,

di devastazione e di rovina entro i tuoi confini;

ma chiamerai le tue mura: Salvezza,

e le tue porte: Lode.

Geremia 1:6

Io risposi: «Ahimè, Signore, DIO, io non so parlare, perché non sono che un ragazzo».

Geremia 6:7

Come un pozzo fa scaturire le sue acque,

così essa fa scaturire la sua malvagità;

in lei non si sente parlare che di violenza e di rovina;

davanti a me stanno continuamente sofferenze e piaghe.

Geremia 18:20

Il male sarà forse reso in cambio del bene?

Essi infatti hanno scavato una fossa per me.

Ricòrdati come io mi sono presentato davanti a te

per parlare in loro favore,

e per distogliere la tua ira da loro.

Geremia 19:3

Dirai così: “Ascoltate la parola del SIGNORE, o re di Giuda, e abitanti di Gerusalemme!

Così parla il SIGNORE degli eserciti, Dio d’Israele:

Ecco, io faccio venire sopra questo luogo una calamità

che farà intronare gli orecchi di chi ne sentirà parlare;

Geremia 23:31

Ecco», dice il SIGNORE, «io vengo contro i profeti

che fanno parlare la loro propria lingua, eppure dicono: “Egli dice”.

Ezechiele 3:5

poiché tu sei mandato, non a un popolo dal parlare oscuro e dalla lingua incomprensibile, ma alla casa d’Israele;

Ezechiele 3:6

non a molti popoli dal parlare oscuro e dalla lingua incomprensibile, di cui tu non capisca le parole. Certo, se io ti mandassi a loro, essi ti darebbero ascolto;

Ezechiele 19:4

Ma le nazioni ne sentirono parlare,

ed esso fu preso nella loro fossa;

lo condussero, con dei ferri alle mascelle,

nel paese d’Egitto.

Ezechiele 21:5

E io dissi: «Ahimè, Signore, DIO! Costoro dicono di me: “Egli non fa che parlare in parabole”».

Ezechiele 29:21

“In quel giorno io farò rispuntare la potenza della casa d’Israele

e darò a te di parlare liberamente in mezzo a loro,

ed essi conosceranno che io sono il SIGNORE”».

Daniele 10:17

Io, tuo servo, non potrei parlare con te, o mio signore, perché ormai non ho più forza e mi manca persino il respiro”.

Osea 1:2

Il SIGNORE cominciò a parlare a Osea e gli disse: «Va’, prenditi in moglie una prostituta e genera figli di prostituzione; perché il paese si prostituisce, abbandonando il SIGNORE».

Abdia 12

Ah! non gioire per il giorno della sventura di tuo fratello.
Non ti rallegrare per i figli di Giuda nel giorno della loro rovina.
Non parlare con tanta arroganza nel giorno dell’angoscia.

Naum 3:19

Non c’è rimedio per la tua ferita;
la tua piaga è grave;
tutti quelli che udranno parlare di te
batteranno le mani per la tua sorte;
su chi infatti non è passata la tua malvagità senza fine?

Zaccaria 7:3

e per parlare ai sacerdoti della casa del SIGNORE degli eserciti e ai profeti, in questo modo: «Dobbiamo continuare a piangere il quinto mese e a digiunare come abbiamo fatto per tanti anni?»

Matteo 5:37

Ma il vostro parlare sia: “Sì, sì; no, no”; poiché il di più viene dal maligno.

Matteo 11:2

Giovanni, avendo nella prigione udito parlare delle opere del Cristo, mandò a dirgli per mezzo dei suoi discepoli:

Matteo 11:7

=Lu 7:24-35

Mentre essi se ne andavano, Gesù cominciò a parlare di Giovanni alla folla: «Che cosa andaste a vedere nel deserto? Una canna agitata dal vento?

Matteo 22:1

Parabola delle nozze

Lu 14:16-24Mt 20:16

Gesù ricominciò a parlare loro in parabole, dicendo:

Matteo 24:6

Voi udrete parlare di guerre e di rumori di guerre; guardate di non turbarvi, infatti bisogna che questo avvenga, ma non sarà ancora la fine.

Matteo 26:73

Di lì a poco, coloro che erano presenti si avvicinarono e dissero a Pietro: «Certo anche tu sei di quelli, perché anche il tuo parlare ti fa riconoscere».

Marco 1:34

Egli ne guarì molti che soffrivano di diverse malattie, e scacciò molti demòni e non permetteva loro di parlare, perché lo conoscevano.

Marco 5:27

avendo udito parlare di Gesù, venne dietro tra la folla e gli toccò la veste, perché diceva:

Marco 6:14

Martirio di Giovanni il battista

(Mt 14:1-12Lu 9:7-9; 3:19-20

Il re Erode udì parlare di Gesù, perché il suo nome era diventato ben conosciuto. Alcuni dicevano: «Giovanni il battista è risuscitato dai morti; è per questo che agiscono in lui le potenze miracolose».

Marco 7:25
anzi subito, una donna la cui bambina aveva uno spirito immondo, avendo udito parlare di lui, venne e gli si gettò ai piedi.

Marco 7:37
ed erano pieni di stupore e dicevano: «Egli ha fatto ogni cosa bene; i sordi li fa udire, e i muti li fa parlare».

Spunti di riflessione

UNITÀ PASTORALE ARCELLA
Right Menu Icon