A me piace il sole

A me piace il sole, il caldo ma quando a fine ottobre esco con le maniche corte, capisco che qualche cosa non va. Simonetta Cheli 55 anni è a capo dell’ufficio di coordinamento nella direzione dei programmi di osservazione della terra dell’ESA (Agenzia spaziale europea) ed ha notato che lo scioglimento dei ghiacci dell’Artico e dell’Antartico è aumentata dal 2012 ad oggi dai 76 miliardi ai 219. Le immagini spettacolari e i racconti dei colleghi astronauti, trasmettono una grande bellezza ma anche l’enorme fragilità del nostro pianeta. Inquinamento e surriscaldamento hanno ricadute sulla vita quotidiana di ciascuno di noi.
Fortunatamente i giovani stanno crescendo più consapevoli e sensibili di quanto siamo noi sui temi dell’ambiente e del clima. Papa Francesco in “Laudato si” nel I capitolo dice:” la velocità che le azioni umane impongono contrasta con la naturale lentezza dell’evoluzione biologica…matura perciò una sincera e dolorosa preoccupazione per ciò che sta accadendo nel nostro pianeta….tanto i rifiuti industriali quanto i prodotti chimici usati…possono produrre un effetto di bio-accumulazione negli organismi….l’acqua potabile
e pulita rappresenta una questione di primaria importanza…ed ora in molti luoghi, la domanda supera l’offerta. ..fra i poveri sono frequenti le malattie legate all’acqua. L’essere umano, nella disordinata crescita di molte città, ..si trova sommerso da cemento, vetro, metalli e perde il contatto con la natura…La sottomissione della politica alla tecnologia ed alla finanza, si dimostra nel fallimento ai vertici mondiali sull’ambiente. Il primo capitolo finisce con questa frase demoralizzante:” Se lo sguardo percorre le regioni del nostro pianeta , ci si accorge subito che l’umanità ha deluso l’attesa divina.”

Spunti di riflessione

UNITÀ PASTORALE ARCELLA
Right Menu Icon